Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/il contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Come rendere virale la tua pagina social

rendere virale una pagina social

Sono potenzialmente numerose le strategie che possono essere messe in pratica per rendere virale una pagina social, che si tratti di Twitter, di Facebook o di Instagram. Il primo suggerimento che vale la pena di mettere in pratica, però, è senza dubbio quello di cercare di aumentare il più possibile il coinvolgimento dei fan: in termini concreti, significa non solo rispondere ai loro quesiti, ma anche porre loro delle domande per conoscere il loro pensiero e avere feedback.

 È fondamentale cercare di capire quali sono i problemi e le esigenze dei follower, anche per offrire loro una soluzione. Un altro modo per coinvolgere gli utenti è quello di creare, a intervalli regolari, dei concorsi, mettendo in palio anche dei premi (anche solo simbolici).

Il sito e il blog

Per aumentare la viralità delle pagine social è bene linkare a tali pagine il proprio sito, e soprattutto condividere i post che si pubblicano sul blog (sempre che, ovviamente, si disponga di un sito e di un blog). Ciò aiuta a fidelizzare gli utenti e permette loro di approfondire i temi a cui potrebbero essere interessati. Inoltre i post sui blog potrebbero rappresentare un ottimo spunto per avviare delle discussioni e dare il la a conversazioni, favorendo la pubblicazione di commenti da parte degli utenti.

Il valore dei commenti

A proposito dei commenti, per far conoscere la propria pagina può essere una buona idea quella di lasciare dei commenti sotto i post di altre pagine.

Ovviamente è preferibile che si tratti di pagine che appartengono alla stessa nicchia di riferimento e che, quindi, hanno lo stesso tipo di target di pubblico, affinché il nome della pagina possa essere letto da altri utenti che potrebbero essere interessati a cliccare. Un approccio di questo tipo, inoltre, permette di instaurare una rete di contatti.

Facebook Ads: investire un piccolo budget nella pubblicazione degli annunci

Non è da escludere a priori la possibilità di investire un budget, anche minimo, nel tentativo di conseguire l’obiettivo che ci si è proposti. Per esempio, si possono creare degli annunci Facebook Ads, che a fronte di una spesa minima aiutano a portare un numero di utenti piuttosto elevato sulla pagina. Con il passare del tempo, le strategie sugli annunci saranno sempre più affinate. Così, si potrà contare su un’utenza di qualità e inoltre si avrà la certezza di spendere meno per ciascun clic.

Vuoi scoprire come rendere virale una pagina social?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Open chat
Ciao, sono qui a tua disposizione!
Ciao 👋
Dimmi come posso esserti utile.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Leggi la nostra privacy policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/il contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.