FOOD MARKETING COME GESTIRLA NEI SOCIAL

Una campagna di food marketing oggi ha bisogno anche di una strategia social molto accurata. L’obiettivo che ci si deve proporre di raggiungere è quello di riuscire a intrattenere i follower in una maniera che sia funzionale e al tempo stesso divertente. 

Grazie ai social media, food marketing e digital marketing si incrociano in una strategia che si rivela utile soprattutto sul lungo periodo, in quanto serve ad acquisire più clienti e al tempo stesso a fidelizzarli. 

Un esempio fra i tanti è quello che viene offerto dalle video animazioni su Instagram; ma più in generale tutti i video e tutte le foto che hanno a che fare con il cibo riscuotono l’apprezzamento degli utenti, che si divertono sia a visualizzarli che a condividerli.

Il feedback dei social media

Per capire quanto sia importante il social food marketing è sufficiente fare riferimento a un dato fornito da TouchBistro, secondo il quale più di 4 persone su 10 scelgono in quale ristorante andare a mangiare tenendo in considerazione soprattutto i feedback positivi che ricavano dai social network. 

Ecco spiegato il motivo per il quale la gestione dei social costituisce un fattore di primo piano; a seconda dei casi si può decidere di affidare tale mansione a un esperto di marketing esterno o a una risorsa interna, ma comunque il binomio food social network è destinato ad assicurare risultati importanti. A patto che ci si tenga sempre aggiornati e si studi per individuare le dinamiche che conducono al successo.

Tra presente e futuro

Fino a qualche tempo fa l’accoppiata social network food non era così attraente come oggi. Ci si domandava, infatti, se avesse un senso essere presenti sui social con i propri servizi, che si trattasse di un ristorante o di un’azienda agricola. La questione, oggi, non è più se essere presenti o meno, ma in che modo lo si può fare. La gestione dei social richiede di creare una pagina Facebook in cui fornire tutte le informazioni più importanti: non solo indirizzo e orario di apertura, ma anche informazioni sul menù e sui prodotti proposti. È indispensabile servirsi di Messenger e usarlo come app di messaggistica online; inoltre sarebbe auspicabile consentire agli utenti di ordinare e comprare piatti online, per consegne a domicilio o anche solo da asporto.

Food marketing: l’integrazione fra i media

Parlando di social network for food, non si può trascurare la necessità di integrare le varie piattaforme tra di loro: Facebook con Instagram, per esempio, ma anche con WhatsApp. L’ideale, inoltre, sarebbe poter contare su promozioni advertising che possano essere targettizzate, così da avere l’opportunità di arrivare a specifiche nicchie di target. Oltre ai social standard come Facebook e Instagram, poi, il consiglio è di esplorare nuove opportunità, come per esempio quelle rappresentate da TikTok, un social che ha conosciuto una crescita notevole nel corso degli ultimi tempi e che risulta molto adatto a un tipo di comunicazione che può essere ironica e informale. Molto dipende anche dal tipo di locale che si promuove.

Vorresti imparare a sfruttare la potenza del marketing per il food e gestirla attraverso i social? 

Open chat
Ciao, sono qui a tua disposizione!
Ciao 👋
Dimmi come posso esserti utile.